Idee per insegnare

  • Il tema d'esame alla scuola media

    Il Tema d'esame alla scuola media

    Dare senso a una prova che prova poco… ma almeno ci prova

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    L'insegnamento della scrittura non può ridursi soltanto alla trasmissione di regole su sintassi, lessico e ortografia: la sfida è far sì che per i ragazzi la scrittura diventi autentica, reale, un'occasione per esprimere qualcosa di sé. In tal senso, anche le tracce per l'esame di stato dovrebbero tradursi in richieste non generiche, ma ben focalizzate su attività o esperienze scolastiche significative.

    Carla Gaiba

    Leggi l'articolo
  • Analisi e commento del testo

    Analisi e commento del testo

    Riflessioni e proposte in attesa dell'esame

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Con la riforma dell'esame di stato operata quasi vent'anni fa, l'analisi del testo si è affermata nettamente nella didattica italiana. Dallo studio delle prove effettuate in questi 18 anni emerge che questa prova è stata quella preferita dagli studenti dei licei, ma non solo. Forniamo qualche indicazione utile per lo sprint finale in vista dell'esame.

    Elisabetta Degl'Innocenti

    Leggi l'articolo
  • Preadolescenti e Novecento: due mondi lontani?

    Preasdolescenti due mondi lontani

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Certamente la letteratura del Novecento rischia di essere difficile e complessa per i ragazzi della scuola media, tuttavia i testi del Novecento offrono moltissimi spunti per sviluppare l'educazione linguistica e letteraria. In questo articolo la scelta ricade su racconti selezionati per temi o per tecniche narrative.

    Linda Cavadini

    Leggi l'articolo
  • Piccolo canone del secondo Novecento

    Piccolo canone del Novecento

    Quattro autori e otto libri in vista dell'esame di stato

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Sciascia, Levi, Calvino e Pasolini sono autori che rispondono bene a diverse istanze didattiche: consentono di approfondire alcuni temi della storia recente del nostro paese e al tempo stesso sono rappresentativi di differenti ricerche stilistiche sperimentate nel secondo Novecento. Ecco una selezione di opere pensate per studenti degli istituti tecnici.

    Stefano Pattini

    Leggi l'articolo
  • Grammatica a scuola

    Grammatica a scuola

    Perché, quando e come?

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    Prima di sciogliere i tre interrogativi e apporvi le risposte, occorre fissare due nozioni preliminari.
    La lingua verbale è un sistema di simboli mediante i quali il nostro cervello identifica e rappresenta a sé stesso il mondo percepito attraverso i sensi.
    A tre o quattro anni, in genere, il bambino ha acquisito dai parlanti del suo ambiente una quantità sufficiente di tali simboli e anche i meccanismi della loro combinazione per generare le frasi: ha nel suo cervello la grammatica di quella lingua.

    Francesco Sabatini

     

    Leggi l'articolo
  • Insegnare grammatica

    Insegnare grammatica

    La distanza tra documenti ufficiali e pratiche scolastiche

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E DI SECONDO GRADO

    In fatto di insegnamento grammaticale, continua a sussistere una distanza tra le prese di posizione ufficiali, che sembrano innovative e in linea con le più recenti acquisizioni della didattica della grammatica, e le modalità ancora in uso nella scuola.

    Maria G. Lo Duca

    Leggi l'articolo
  • Modelli grammaticali

    Modelli grammaticali

    Grammatica sì, ma con metodo

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E DI SECONDO GRADO

    Nelle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione (sezione "Italiano", scuola primaria), sotto "Elementi di grammatica esplicita e riflessione sugli usi della lingua", troviamo al primo posto tra gli oggetti di riflessione "le strutture sintattiche della frase semplice e complessa (per la descrizione delle quali l'insegnante sceglierà il modello grammaticale di riferimento che gli sembra più adeguato ed efficace)".

    Cristiana De Santis

    Leggi l'articolo
  • Anno nuovo, mali vecchi: scrittura e lettura a scuola

    Scrittura e lettura a scuola

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    La scuola italiana soffre di mali storici e universalmente riconosciuti: inadeguatezza delle strutture, endemica penuria delle risorse finanziarie, burocrazia farraginosa, carenze nella formazione e nella selezione del personale, precarietà degli organici... Ma ve ne sono altri, radicati, subdoli e pressoché inattingibili, dei quali ci si occupa e ci si preoccupa di meno, ma che non sono meno gravi… Si pensi soltanto alla scrittura e alla lettura.

    Maurizio Parodi

    Leggi l'articolo
  • La programmazione: riflessioni ed esempi

    La programmazione: riflessioni ed esempi

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Prime settimane di scuola: tempo di progettazione didattica, le aule docenti sono un fermento di programmazioni, piani di lavoro, con scadenze più o meno ravvicinate. Sviluppiamo insieme qualche riflessione perché questo adempimento diventi un’occasione di vera progettazione e maturazione per il docente e proponiamo qualche esempio concreto.

    Linda Cavadini

    Leggi l'articolo
  • La programmazione: progettare per EAS

    La programmazione: progettare per EAS

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Fare scuola: questa espressione risponde ormai a molteplici definizioni, ma ognuna di esse, in realtà, spesso ha origini antiche e profonde e si manifesta come riscoperta di verità pedagogiche sempre attuali. Dal cooperative learning alla scuola digitale, dalla didattica per progetti alla didattica attiva, dalla grammatica della fantasia alla grammatica valenziale, dal laboratorio alla flipped classroom. Fino agli EAS, o Episodi di Apprendimento Situato (Episodes of Situated Learning, ESL, dagli ideatori Norbert Pachler e Theo Hug).

    Monica Bottai

    Leggi l'articolo
  • Intervista a Maurizio Parodi

    libri sul prato

    I compiti delle vacanze sono un ossimoro

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    Tra pochi giorni le lezioni saranno concluse; per alcuni studenti si aprirà la breve, ma intensa, stagione degli esami di stato conclusivi (della scuola secondaria di primo o di secondo grado), ma per tutti gli altri si spalancheranno le porte del meritato riposo… Abbiamo chiesto a un dirigente scolastico di presentarci le ragioni a favore e quelle contro l’assegnazione di compiti per il periodo estivo.

    Maurizio Parodi

    Leggi l'articolo
  • Intervista ad Agostino Miele

    ragazzi sull'erba

    I compiti delle vacanze sono un esercizio utile

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    Normalmente il periodo estivo per gli studenti è accompagnato dai compiti delle vacanze, un rito ripetitivo e stanco e perciò non sensato, secondo alcuni, una pratica necessaria e salutare, secondo altri. Il consenso sulla necessità di non caricare troppo i ragazzi di lavoro durante l’estate è piuttosto unanime. Per alcuni però non si tratta solo di limitare la misura dei compiti: questi dovrebbero essere aboliti. Per altri invece i compiti conservano un valore fondamentale. Abbiamo chiesto a un dirigente scolastico di presentarci le ragioni a favore e quelle contro l’assegnazione di compiti per il periodo estivo.

    Agostino Miele

    Leggi l'articolo
  • I compiti delle vacanze: un’occasione da non perdere

    ragazzo che legge

    Letture integrali e riscritture personali per l'estate

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Le vacanze estive sono un'occasione da non perdere. Per rilassarsi, fare nuove esperienze, ma anche per concedersi, senza fretta, la lettura integrale di un libro. Cosa che non sempre si può fare durante l'attività scolastica. In estate, invece, c'è tempo e spazio mentale per esplorare con calma quel complesso organismo unitario che è l'opera letteraria. Resta però da vedere quali e quanti libri si debbano leggere, chi sia a sceglierli e se la lettura basti o debba essere integrata da esercizi.

    Stefano Pattini

    Leggi l'articolo
  • Compiti come vita: non scholae, sed vitae discimus

    ragazzo con videocamera

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    La vacanza è un tempo “vuoto” (secondo l’etimologia da vacare, “essere vuoto”), da utilizzare secondo la propria libertà, creatività, possibilità. È un tempo da dedicare a ciò che amiamo di più, in cui riscoprire ciò cui teniamo veramente e approfondire legami, passioni, desideri. In realtà, in questo tempo si rischia di rimanere preda del vuoto, della noia, della passività, magari dello schermo della tv o del telefono. Questo accade perché manca una vera educazione alla libertà.

    Monica Bottai

    Leggi l'articolo
  • Il colloquio orale dell’Esame di stato

    studentessa

    Consigli di contenuto e gestione

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Le indicazioni dell’Ordinanza ministeriale riguardo allo svolgimento della prima parte del colloquio lasciano al candidato ampia libertà di scelta tra contenuti attinenti a una singola disciplina, oppure a più discipline collegate tra di loro, e tra diverse modalità espositive (verbale, multimediale ecc.).
    Le due principali forme testuali che tale svolgimento può assumere sono quelle della relazione e della tesina.

    Elisabetta Degl'Innocenti

    Leggi l'articolo
  • Educare alla prima prova dell’Esame di stato

    mano con penna rosa

    Produrre un testo scritto a partire dagli studenti

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Oggi giorno non è raro imbattersi nella riluttanza o perfino nella seria incapacità degli studenti quando si parla di produrre un testo scritto. I motivi sono molteplici e possono andare dalla povertà lessicale a quella intellettuale, per arrivare fino all’apparente povertà umana. Nelle righe che seguono vorrei condividere le modalità con cui ho tentato di affrontare, almeno in parte, sia la riluttanza sia le oggettive difficoltà dei miei studenti.

    Nicola Terenzi

    Leggi l'articolo
  • Una partita di idee: allenare al testo argomentativo per l’Esame di stato

    diagramma

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    “La parola è un signore potente, pur quasi invisibile compie le cose più meravigliose. Calma la paura, allontana il dolore, suscita la gioia, accende la pietà”: il sofista Gorgia avrebbe saputo spiegare benissimo come produrre un testo argomentativo; illusionista della parola, capace di far diventare ciò che è bianco nero e ciò che è nero bianco e difendere la più indifendibile delle donne, la bellissima Elena, giocando proprio sugli argomenti e sulla capacità di persuasione, una forza sottile e pervasiva che, se si è abili come l’antico retore, non lascia scampo.

    Beatrice Savino

    Leggi l'articolo
  • In attesa delle prove INVALSI

    studenti

    Ragioni, difficoltà e finalità della prova di Italiano

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Le prove standardizzate INVALSI e il relativo questionario dello studente, la cui compilazione serve a raccogliere, in modo anonimo, molte informazioni sul percorso scolastico e sul contesto socio-culturale dell’alunno, sono ormai in grado di tracciare statisticamente un quadro di riferimento sui livelli di apprendimento degli studenti italiani e li rendono confrontabili con le altre realtà comunitarie ed europee.

    Annamaria Moiso

    Leggi l'articolo
  • L’alternanza scuola-lavoro nei licei e la disciplina di Italiano

    prof e studente al computer

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Il Progetto di alternanza scuola-lavoro, come recitano le linee guida, “offre allo studente occasioni per risolvere problemi e assumere compiti e iniziative autonome, per apprendere attraverso l’esperienza e per elaborarla e rielaborarla all’interno di un contesto operativo”. Questa attività può essere l’occasione per lo sviluppo di competenze trasversali e anche disciplinari. In questo articolo ci soffermiamo in particolare su alcuni percorsi didattici connessi con la disciplina di Italiano e forniamo alcuni strumenti utili per lo svolgimento dell’esperienza di alternanza scuola-lavoro.

    Elisabetta Degl'Innocenti

    Leggi l'articolo
  • Una buona ragione per scrivere

    studentessa

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    «A Barbiana avevo imparato che le regole dello scrive sono: Aver qualcosa di importante da dire e che sia utile a tutti o a molti. Sapere a chi si scrive. Raccogliere tutto quello che serve. Trovare una logica su cui ordinarlo. Eliminare ogni parola che non serve. Eliminare ogni parola che non usiamo parlando. Non porsi limiti di tempo». Lessi la Lettera a una professoressa alla fine del liceo o all’inizio dell’università, e negli svariati decenni in cui ho insegnato non ho mai perso di vista questo breve codice; più passa il tempo, più mi rendo conto che funziona, che quando i miei ragazzi non sanno o non vogliono scrivere è perché manca l’uno o l’altro di questi ingredienti.

    Roberto Persico

    Leggi l'articolo
  • Studiare letteratura in italiano L2

    studente straniero

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Per quale ragione, soprattutto nel primo biennio, per gli alunni che non sono di madrelingua italiana continuiamo a registrare risultati negativi? La causa non pare risiedere in un apprendimento inadeguato della lingua italiana di per sé, ma nella difficoltà di apprendere la lingua per lo studio, e di conseguenza il linguaggio settoriale delle singole discipline. In questo articolo si propone un esempio di unità di letteratura italiana (sul sonetto Alla sera di Ugo Foscolo), riflettendo sul quadro in cui ci si trova a lavorare e su un efficace modello di unità di apprendimento.

    Monica Bottai

    Leggi l'articolo
  • Il contagio della lettura

    studente che legge

    La lettura libera e condivisa come percorso di «contagio»

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    L’amore per la lettura molto spesso nasce ascoltando qualcuno che ci legge una storia e, come diceva lo scrittore Roald Dahl, «se riesci a far innamorare i bambini di un libro, o due, o tre, cominceranno a pensare che leggere è un divertimento. Così, forse, da grandi diventeranno dei lettori».

    Valeria Bruni Cristina Pala

    Leggi l'articolo
  • Il piacere della lettura e il libro come tesoro

    studentessa che legge

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Tutti i docenti prima o poi sperimentano la chiusura e il rifiuto dei ragazzi di fronte a proposte culturali, che vengono associate alla dimensione dell’obbligo e del dovere. Proponiamo un percorso che è un tentativo di avvicinare gli studenti alla lettura, creando una dimensione di spontaneità e di libertà, l’unica in cui vivere una esperienza di piacere.

    Alessandra Caponio e Adele Neri

    Leggi l'articolo
  • Dante come super guida. Cinque passi per una didattica di e con Dante

    Alighieri, Divina_Commedia, edizione Foligno 1472

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Leggere la Commedia a una classe nella scuola secondaria di primo grado è cosa da far tremar le vene e i polsi: come è possibile che il mondo di parole, invenzioni e sogni di Dante possa essere capito, amato, ricordato in un contesto in cui le competenze della lingua sono ancora in fase di costruzione? Dante stesso ci fornisce la password d’accesso più semplice e immediata, se lasciamo che lui e le sue parole, a volte tanto aspre, siano “maestro e duca”..

    Beatrice Savino

    Leggi l'articolo
  • Le dolenti note, i dolci sospiri. Una drammatizzazione del V canto dell’Inferno

    William Blake, La Divina Commedia, Inferno, Il vortice degli amanti, penna e acquerello, Birmingham, City Muesum and Art Gallery

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Il canto di Paolo e Francesca è emotivamente coinvolgente, ricco di personaggi e dialoghi intensi, segnato dal forte contrasto di luci e ombre. È un testo eminentemente drammatico dunque, che invita alla recitazione o alla lettura collettiva e che affronta l'argomento che da sempre accende l'interesse dei giovani (e dei meno giovani) studenti: l’amore.

    Stefano Pattini

    Leggi l'articolo
  • «Più de’ carmi, il computar s’ascolta»

    Più de’ carmi, il computar s’ascolta

    Lectio Magistralis - Motivare i giovani allo studio letterario oggi: problemi e prospettive

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    Pubblichiamo la prima parte di un saggio del professor Guido Baldi dedicato al tema sempre aperto per i docenti di come motivare gli allievi allo studio della letteratura; in uno dei prossimi numeri proporremo la seconda parte.

    Guido Baldi

    Leggi l'articolo
  • Qual è lo spazio di iniziativa per il docente?

    Quale spazio per il docente?

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

    Luca Serianni si occupa della supervisione scientifica di folio.net. Ha preparato per la newsletter una riflessione sulla didattica dell’italiano e della letteratura italiana che vuole essere una sorta di introduzione sia all’anno scolastico appena iniziato sia alla nuova annata di folio.net

    Luca Serianni

    Leggi l'articolo
  • Proposte per un curriculum di scrittura

    Proposte per un curriculum di scrittura

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

    Un curriculum di scrittura nella scuola superiore è necessario per far fronte alle sempre più pressanti esigenze di competenza, provenienti da ogni settore della vita sociale, culturale, professionale, e per sopperire a carenze che tuttora perdurano nella tradizione scolastica nostrana.

    Elisabetta Degl’Innocenti

    Leggi l'articolo
  • “Bisogna leggere, bisogna leggere”. Poesia da banchi o poesia da vivere?

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Difficile far amare la poesia a scuola? Dipende. Difficile far appassionare al sentire poetico? Dipende. I ragazzi spesso arrivano alla scuola superiore pensando che studiare poesia e letteratura significhi analizzare versi, contare sillabe, trovare figure retoriche, compilare schede di lettura; insomma, qualcosa che ben poco ha da dire al loro fervore e ribollire interiore.

    Monica Bottai

    Leggi l'articolo
  • Prima di scrivere un saggio breve

    Prima di scrivere un saggio breve

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Il saggio breve è il modello di scrittura più utilizzato tra quelli previsti per la prima prova dell’Esame di stato. Esso segue, in quanto saggio, le tipologie testuali informativa e argomentativa: ha cioè lo scopo di fornire informazioni corrette e aggiornate su un determinato argomento e di presentare, a tal riguardo, la tesi dell’autore con relative argomentazioni.

    Elisabetta Degl’Innocenti

    Leggi l'articolo
  • Il colloquio pluridisciplinare

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Timidi e impauriti, come se vedessero i loro insegnanti per la prima volta e per la prima volta affrontassero un’«interrogazione», gli studenti di terza si presenteranno alla prova conclusiva dell'Esame di stato con il batticuore e la gola secca di tutti gli inizi.

    Orietta Pozzoli

    Leggi l'articolo
  • Versi di(versi). Fare poesia nella scuola secondaria di primo grado

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Come organizzare un percorso sulla poesia che tenga conto del poco tempo a disposizione dell’insegnante, della necessità di svolgere anche altri argomenti e che nello stesso tempo soddisfi il bisogno di esprimersi dei ragazzi e la loro voglia di mettersi in gioco e di esplorare l’universo della parola? Come trovare il giusto equilibrio fra la spontaneità con cui i ragazzi esprimono il loro mondo interiore e la capacità di utilizzare il linguaggio tecnico della poesia?

    Valeria Bruni e Renato Pegoraro

    Leggi l'articolo
  • Raccontare il territorio

    automobili

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    Che cosa c’è di più intrigante del raccontare storie? Nulla è più efficace della narrazione per catturare l’attenzione, stimolare all’identificazione e attivare un percorso di conoscenza che si trasforma in esperienza.
    Lo storytelling, l’arte di narrare, ha cominciato a riscuotere successo anche nella scuola, rivelandosi uno strumento efficace per favorire i processi cognitivi, offrire un approccio multidisciplinare in grado di fare leva su diversi stili di apprendimento e stimolare gli studenti nel processo di insegnamento/apprendimento.

    Serena Colombo

    Leggi l'articolo
  • Cibo e letteratura. Affinare il gusto (non solo letterario)

    Cibo e letteratura

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Oggi il cibo è un argomento alla moda, come dimostrano i molti programmi di cucina offerti quotidianamente dai palinsesti televisivi, le molte riviste e i tanti volumi presenti sul mercato editoriale, i numerosi eventi organizzati annualmente nelle varie parti del mondo. Il prossimo anno il nostro paese ospiterà l’Esposizione internazionale che avrà per titolo Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una questione à la page, dunque, ma non una novità assoluta: perché il cibo frequenta da sempre le pagine della letteratura.

    Paolo Senna

    Leggi l'articolo
  • Coerenza testuale e coerenza intertestuale

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    La coerenza, insieme alla completezza del messaggio, è un requisito essenziale del testo. Possiamo verificare la coerenza di un testo analizzando la successione e l'intreccio di argomenti e informazioni e considerando la relazione tra il testo stesso e l'extratesto.

    Giuseppe Benedetti

    Leggi l'articolo
  • Per insegnare la storia della letteratura nella scuola secondaria di primo grado

    Per insegnare la storia della letteratura nella scuola secondaria di primo grado

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

    «Non si leggono i classici per dovere o per rispetto, ma solo per amore. Tranne che a scuola: la scuola deve farti conoscere bene o male un certo numero di classici tra i quali (o in riferimento ai quali) tu potrai in seguito riconoscere i “tuoi” classici. La scuola è tenuta a darti degli strumenti per esercitare una scelta; ma le scelte che contano sono quelle che avvengono fuori e dopo ogni scuola.» (I. Calvino, Perché leggere i classici).

    Valeria Bruni

    Leggi l'articolo
  • Una proposta di analisi del testo argomentativo

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Più di dieci anni fa un articolo di Marco Lodoli, insegnante e scrittore, denunciava i guasti prodotti tra i nostri studenti da una pedagogia impegnata a cancellare dalla scuola ciò che è complesso e difficile (I miei ragazzi insidiati dal demone della facilità, «la Repubblica», 6 novembre 2002). Da allora, gli osservatori delle vicende scolastiche di indirizzo catastrofista si sono spesso lamentati dell’indebolimento delle capacità riflessive delle nuove generazioni.

    Giuseppe Benedetti

    Leggi l'articolo
  • Intervista con lo scrittore Bruno Arpaia

    IDEE PER INSEGNARE - SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

    Bruno Arpaia è scrittore, giornalista, consulente editoriale e traduttore di letteratura spagnola e latinoamericana: ha da poco pubblicato un romanzo giallo sui generis dal titolo Prima della battaglia. Un’indagine del commissario Malinconico e noi abbiamo avuto l’occasione di intervistarlo.

    Valeria Zagami

    Leggi l'articolo
  • Tutto col gioco, niente per gioco

    Le potenzialità didattiche della ludolinguistica

    IDEE PER INSEGNARE

    Della ludolinguistica è difficile fornire una definizione esaustiva; lo Zingarelli 1998 – che la registra per la prima volta – la definisce «branca della linguistica che si occupa di giochi di parole», senza però delimitarne più chiaramente i contorni, soprattutto nella zona sfumata in cui questa si incontra e si confonde con l’enigmistica. Generalmente, la differenza sostanziale fra ludolinguistica ed enigmistica viene indicata nell'ambiguità, nel mistero: fondante nella seconda e assente nella prima.

    di Giulia Addazi

    Leggi l'articolo
  • MyLab italiano

    Uno strumento innovativo per l'apprendimento

    IDEE PER INSEGNARE

    Per l’anno scolastico 2014-2015 Pearson Italia porterà nella scuola secondaria di primo e di secondo grado un importante progetto organico relativo allo sviluppo delle competenze linguistiche in italiano. Le più recenti indicazioni normative infatti indicano lo sviluppo di competenze come finalità ultima del percorso scolastico italiano, promuovendo una sorta di conversione della didattica dalle conoscenze alle competenze. Questo porta con sé un’esigenza di riflessione e un cambiamento di paradigmi, metodi e pratiche, compresi quelli della valutazione.

    di Monica Pedralli

    Leggi l'articolo
  • La storia si fa con i se

    Laboratorio di narrativa a scelta multipla

    FOLIO.NET - IDEE PER INSEGNARE

    Quando si scrive un racconto, normalmente si sceglie una linea narrativa e la si segue. E se, invece, si provassero a raccontare tutti gli sviluppi possibili derivanti dalle scelte dei personaggi? Questo laboratorio di scrittura si propone sia come un esercizio divertente e coinvolgente per gli studenti, sia come un’occasione di riflessione e discussione su aspetti relativi all'educazione alla cittadinanza e sulle life skills.

    di Jacopo Ciravegna

    Leggi l'articolo