Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano

Caro collega ti scrivo...

Attraverso le parole e l'esperienza del dirigente Antonella Accili, proponiamo un piccolo vademecum rivolto a tutti i nuovi dirigenti che a settembre inizieranno il loro percorso, con la speranza che possa essere un utile strumento in cui trovare idee, possibili soluzioni, e anche alcuni "trucchi del mestiere".

Antonella Accili

Prima che tu inizi a leggere vorrei presentarmi.
Il mio nome è Antonella Accili. La mia avventura come dirigente scolastico è iniziata otto anni fa. Ora sto ultimando il mio sesto anno come dirigente titolare presso l’ICS “Evangelista di Piandimeleto” a Piandimeleto, e il mio terzo anno come dirigente reggente dell’ICS di Sant'Angelo in Vado, entrambi nell'entroterra del Montefeltro, in provincia di Pesaro-Urbino.

Ho scelto di fare il dirigente per poter realizzare “la scuola dei miei sogni”. Perché volevo concretizzare la vision di scuola che avevo dentro di me fin da docente. E un po', devo dire che ci sono riuscita, con l'aiuto e la collaborazione dei miei docenti.
Piandimeleto è oggi una scuola sperimentale, innovativa, attiva anche nel sociale e nella promozione culturale, partecipa intensamente alla vita del territorio, è un punto di riferimento per altre scuole. E questo mi ripaga di tutti i sacrifici di tempo ed economici.

Perciò voglio raccontare la mia esperienza, per dare degli input ai nuovi dirigenti (e anche a quelli “vecchi” interessati a condividere esperienze), per suggerire idee ma soprattutto possibili soluzioni concrete, compresi quei piccoli “trucchi del mestiere” che possiamo mettere in atto grazie alla bellissima legge sull'autonomia scolastica. Non ho la pretesa di insegnare nulla a nessuno: mi pare semplicemente utile raccontare la mia esperienza perché penso possa aprire qualche strada in più da percorrere. E se avrai voglia di contattarmi, per scambiarci idee, per collaborare o anche soltanto per conoscerci, ne sarò contenta.

Vorrei ringraziare Pearson Italia - in particolare Massimiliano Abbritti, Elena Bonifazi, Mila Valsecchi, Emilio Zanette ed Emanuele Canonici - per aver supportato il mio lavoro, anche con preziosi suggerimenti. Auguro ai colleghi dirigenti di trovare anche loro compagni di viaggio così.

Leggi di seguito i primi capitoli! I successivi verranno pubblicati nel corso delle prossime settimane.

Leggi i capitoli:

  • 1. L'inizio. Fai la cosa giusta

    Avete appena saputo che scuola vi è stata assegnata come sede di titolarità: quali sono i primi passi da compiere? E come approcciarsi al primo collegio docenti? Di seguito il capitolo 1 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 2. Le basi. Vision e mission

    L’identità di una scuola, che viene espressa nel bilancio sociale (e nel PTOF), emerge dall'integrazione di mission, la "ragione esistenziale" di un istituto, valori, che fanno da collante nelle relazioni umane all'interno della scuola, e vision, l’insieme delle strategie da mettere in atto affinché la vision possa essere realizzata. Nel capitolo 2 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano vi proponiamo alcune riflessioni sul tema.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 3. Le basi. L’autonomia scolastica e la libertà d'insegnamento

    Un importante compito del dirigente scolastico è quello di incentivare la libertà di insegnamento e di favorire il pluralismo culturale. Tuttavia, sempre nel rispetto delle scelte individuali, è importante dare delle direttive e mettere dei paletti allineate alla propria vision e mission. Ne parliamo nel capitolo 3 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 4. Le basi. Come trovare le risorse economiche

    Al dirigente scolastico di oggi, oltre a tutto il resto, è richiesto anche di essere un manager. Questo significa darsi da fare per trovare i fondi per migliorare la propria scuola. Ma come fare? A chi rivolgersi? Ne parliamo nel capitolo 4 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 5. Le scelte. Leadership condivisa o democratica

    I dirigenti scolastici di oggi si trovano ad affrontare una vera e propria corsa ad ostacoli, tra normative sulla privacy, pratiche burocratiche, fondi che non bastano mai… Farcela da soli? Impossibile. Per questo motivo un buon dirigente deve essere anche un leader, capace di trasmettere la propria mission. Ma come? Ne parliamo nel capitolo 5 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 6. Le scelte. Come creare un clima interno positivo

    Nella scuola un clima interno positivo è fondamentale: per questo il dirigente deve essere pronto a “sporcarsi le mani”, soprattutto nei momenti critici, e scendere in campo con docenti e collaboratori per creare coesione e assicurarsi che tutto funzioni al meglio. Di seguito il capitolo 6 del Piccolo vademecum per dirigenti che incominciano.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>
  • 8. Le scelte. Come gestire la formazione dei docenti

    L'aggiornamento dei docenti costituisce un diritto-dovere fondamentale, per questo i dirigenti scolastici devono essere preparati sulla normativa vigente: l’Amministrazione è tenuta a fornire strumenti, risorse e opportunità che garantiscano la formazione dei suoi insegnanti.

    Antonella Accili

    Leggi il capitolo >>

 

Antonella Accili è dirigente scolastico titolare a Piandimeleto e reggente a S. Angelo in Vado. È articolista e saggista, membro del Comitato Scientifico dell'Università Poliarte di Ancona e, inoltre, vicepresidente del Centro Studi Ricerca Sperimentazione per BES e DSA di cui è fondatrice insieme a Franco Marini e a Benito Michelizza.