I circuiti elettrici e le leggi di Ohm

Percorso collegato all’Unità 12 - Volume A dell'edizione tematica e all'Unità 3 - Volume 3 dell'edizione annuale di #bravi in SCIENZE, di Luisa Barbieri e Antonio Costa

I circuiti elettrici e le leggi di Ohm

Proponiamo un esempio di percorso didattico relativo alla Lezione 6 Le leggi di Ohm e alla Lezione 7 I circuiti dell’Unità L’elettricità mediante il quale è possibile organizzare la didattica a distanza.
Il testo di riferimento è disponibile per gli studenti sia sotto forma di libro digitale statico (ITE), sia sotto forma di libro liquido e costituisce una solida base dalla quale partire per condividere sia le pagine da studiare, sia le risorse digitali correlate.
Per semplificare il lavoro, i link qui forniti consentono l’attivazione diretta di tutti i materiali, che sono reperibili anche accedendo a My Pearson Place con il codice associato al volume.

Per cominciare: preparare i materiali

Prima di iniziare la lezione a distanza, è consigliabile preparare i materiali necessari alla lezione. Decidere se usare il libro digitale statico o liquido e selezionare la pagina dalla quale cominciare l’esposizione agli studenti.
Può essere utile attivare preventivamente i link dei contenuti digitali integrativi che si intendono impiegare, così da reperirli rapidamente durante la lezione ed evitare problemi di attivazione di una o più risorse.

Da questo link è possibile scaricare la lezione in Power Point, un unico file relativo all’intera Unità, organizzato per paragrafi, che può essere adattato e modificato a proprio piacimento, eventualmente estrapolando i contenuti relativi a uno o più paragrafi.
Ricordiamo che è possibile registrare la propria voce sulle slide in PPT (scarica il PDF per vedere come fare) ed esportare un video da condividere con gli studenti nella modalità concordata con la scuola per erogare le lezioni a distanza.

Consigliamo di prevedere dei momenti di “lezione frontale” in formato video (in diretta o registrati), della durata massima di 10-15 minuti, intervallati da momenti esercitativi o di confronto, come proposto di seguito.

Per cominciare: valutare il livello della classe

Prima di iniziare la lezione a distanza, è possibile valutare il livello di conoscenze pregresse degli studenti in merito agli argomenti da trattare. In questo modo è possibile stabilire il livello della classe e concentrarsi sugli argomenti più lacunosi.
Le domande per valutare i prerequisiti sono accessibili da questo link.

Filmati integrativi alla lezione

Per stimolare la curiosità e l’attenzione dei ragazzi, la lezione può cominciare con un video che descrive i vantaggi derivanti da alcune invenzioni collegate allo sviluppo dell’elettricità e del magnetismo, accessibile da questo link.
Dopo la visione del filmato, è possibile approfondire direttamente gli argomenti trattati nel video e iniziare la lezione, oppure proporre un’attività cooperativa di classe capovolta attraverso la chat o un gruppo WhatsApp.
Suggeriamo un’attività cooperativa di classe capovolta che può essere personalizzata liberamente.
Si propone la visione del filmato agli studenti e si chiede loro di approfondire i motivi per cui il XX secolo può essere considerato il secolo dell’elettricità e dell’elettronica.
Dopo aver diviso la classe in piccoli gruppi, chiedete loro di scegliere e illustrare 7 invenzioni o innovazioni degli ultimi cinquant’anni che hanno cambiato o promettono di cambiare la nostra società.
È possibile stimolare una discussione tra gli studenti affrontando il seguente tema: Lo sviluppo delle conoscenze e delle tecnologie sembra oggi procedere a un ritmo sempre più veloce. In che modo le invenzioni e le innovazioni tecnologiche possono influenzare la società in cui viviamo?

In tal senso, è possibile utilizzare anche altri filmati reperibili a corredo digitale del corso o direttamente online.
Uno dei filmati disponibili come contenuto digitale integrativo del corso è accessibile dal seguente link.

Vista la difficoltà nel realizzare attività di laboratorio a distanza, anche in questo caso è possibile sfruttare i filmati reperibili a corredo digitale del corso o direttamente online.
Uno dei filmati disponibili come contenuto digitale integrativo del corso è accessibile dal seguente link.
L’attività svolta aiuta gli studenti a comprendere meglio il concetto di resistenza elettrica e dimostra praticamente la prima legge di Ohm.

Gli stessi video potranno essere consigliati a fine lezione per lo studio o il ripasso in autonomia o usati a supporto della lezione stessa.

Stimolare l’apprendimento visivo

La difficoltà di mantenere l’attenzione degli studenti a distanza può essere un buon pretesto per sfruttare al massimo la potenzialità delle immagini e favorire quindi l’apprendimento visivo degli studenti.
Tutte le immagini del libro liquido possono essere facilmente ingrandite con un clic e usate come traccia per la lezione a distanza. Inoltre, può essere utile costruire delle brevi gallerie di immagini come quella proposta a questo link (inerente all’elettrolisi).

Organizzare le idee

Al termine della lezione, o durante la stessa come traccia, è possibile sfruttare le mappe finali della rubrica Organizza le idee per fare il punto riguardo le leggi di Ohm e i circuiti elettrici. Un clic del mouse consente di ingrandire la mappa a schermo intero.
Gli studenti possono autoverificare le conoscenze acquisite durante la lezione con le domande proposte nella rubrica.

Se si vuole affrontare l’argomento in maniera più essenziale o fornire uno strumento agli alunni con bisogni educativi speciali, è possibile usare la sintesi di fine Unità Bravi… in breve, dotata di audiosintesi in italiano, inglese, spagnolo, arabo, romeno e cinese, accessibile dal seguente link.
L’audiosintesi riguarda tutta l’Unità. È sufficiente dire agli studenti di ascoltare solo la parte di contenuti trattati a lezione.

Compiti a casa

Dopo aver esposto i contenuti della lezione, si può somministrare agli studenti una verifica da svolgere a casa prima della lezione della settimana successiva. Al fondo dell’Unità è presente la verifica interattiva Fai il punto, che gli studenti possono attivare dal libro digitale o sul proprio smartphone, tramite QRcode (utilizzando MyApp o una qualunque app per la lettura dei QRcode), accessibile da questo link che però propone domande relative a tutte le lezioni dell’Unità.
Si può chiedere agli studenti di rispondere solo a quelle relative alla lezione o realizzare delle verifiche ad hoc attraverso i materiali messi a disposizione nell’area docente.

E inoltre in My Pearson Place…

Invitiamo a esplorare tutti i materiali associati all’opera in adozione dalla pagina di ingresso al prodotto in My Pearson Place.

Da qui è possibile accedere, in particolare:
• all’intera Guida per il docente in formato PDF e ai materiali messi a disposizione del docente, quali verifiche, programmazione, ecc.;
• al Didastore, dove sono disponibili numerosi materiali di approfondimento o utili per il ripasso degli studenti, come le slideshow, i percorsi semplificati, le schede operative ecc.

La lezione è offerta dalla redazione di Pearson per le Scienze, il nuovo marchio editoriale per l'area scientifica della Scuola secondaria, nell'ambito del progetto Pearson Kilometro Zero, imparare e formarsi a distanza.

Scopri le altre iniziative del progetto >>
Scopri le altre lezioni di area scientifica >>