Efficacy & Research: Statistica con MathXL

Emma Zavarrone - Università IULM

  • Corso di laurea: Relazioni pubbliche e comunicazione di impresa

  • Insegnamento: Statistica e ricerche di mercato (6 CFU)
  • Piattaforma e-learning: MathXL
  • Testo: Michael Sullivan, Fondamenti di Statistica

Il progetto: una ricerca in collaborazione con l'Università IULM

La ricerca è stata effettuata principalmente per verificare l’efficacia dell’utilizzo della piattaforma e-learning MathXL nell’insegnamento di Statistica e Ricerche di mercato presso l’Università IULM tenuto dalla professoressa Emma Zavarrone, Professore Associato di Statistica Sociale nella Facoltà di Comunicazione, relazioni pubbliche e pubblicità  presso la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM, sede di Milano.

Questa indagine ha analizzato l'andamento dei risultati ottenuti alle prove di statistica ex ante ed ex-post l'introduzione della piattaforma per gli anni accademici (A.A.) 2008-2014.

Gli obiettivi della ricerca

Gli obiettivi della ricerca erano: a) monitorare l’efficacia della piattaforma; b) verificare se, utilizzando la piattaforma, la velocità di apprendimento fosse uguale per tutti i capitoli affrontati, tenendo sotto controllo la variabilità individuale degli studenti; c) verificare se l’introduzione di uno strumento user-friendly riducesse le resistenze da parte degli studenti nei confronti della statistica.

Lo scenario

La presenza della Statistica, all’interno di corsi di Laurea afferenti alla classe delle discipline umanistiche come ad esempio il corso di Relazioni Pubbliche e Comunicazione d’Impresa, rappresenta uno degli scogli spesso più difficili da superare. Per tale motivo il ricorso a strumenti di supporto alla didattica, combinati in diverso modo (bonus legati al numero massimo di presenze, gestione automatizzata delle prove, prove intermedie, materiale didattico integrativo, homework), ha da sempre caratterizzato l’erogazione del corso. L'arco temporale di riferimento è stato protagonista non solo di diverse trasformazioni istituzionali, che hanno comportato modifiche nei crediti formativi universitari (CFU) attribuiti alla disciplina, ma negli ultimi tre anni anche di un cambiamento da parte degli studenti nell’approccio alla disciplina stessa. Gli ultimi tre anni accademici, infatti, sono stati caratterizzati dal ricorso alla sperimentazione della piattaforma e-learning, MathXL. La piattaforma MathXL è stata testata su 5 capitoli del testo Sullivan (piattaforma in lingua inglese).

I risultati della ricerca

"Un'indagine sull'utilizzo degli strumenti digitali: le performance degli studenti"

Il ricorso alla piattaforma rappresenta un valido ausilio sia per superare l'esame sia per migliorare la votazione finale agendo così con maggiore efficacia nelle parti basse della distribuzione dei voti. Tuttavia, la popolazione studentesca che ha sostenuto l’esame non risulta essere omogenea in termini né di CFU né di frequenza del corso In generale, si nota come il ricorso alla piattaforma, la frequenza delle lezioni e la coerenza tra programma ed argomenti selezionati nella piattaforma conducano a una performance migliore degli studenti.

Proseguendo nella descrizione dei risultati ottenuti basandosi sulla performance nei singoli appelli si può affermare che gli utilizzatori della piattaforma hanno almeno il 50% di probabilità in più di superare l’esame rispetto a chi non l’hai mai utilizzata e probabilità ancor più alte si notano negli appelli estivi, essendo il corso erogato nel secondo semestre. Elemento importante che si desume dall’analisi è l’elevata semplicità di utilizzo. Infatti per gli studenti che hanno aderito alla sperimentazione, ed hanno riportato un esito positivo, non ha molta rilevanza il voto di diploma conseguito e il tipo di scuola secondaria frequentata. In aggiunta dal confronto tra i due periodi si può dedurre che l’introduzione della piattaforma permette di raggiungere gli stessi risultati ottenuti con il ricorso a prove parziali e con le migliori condizioni di background formativo degli studenti.

In sintesi nei diversi anni di sperimentazione, la piattaforma, ha avvicinato gli studenti a una disciplina ritenuta non semplice, ha aumentato il numero di studenti che supera l’esame in corso e ha indirizzato gli studenti verso l’acquisizione di un metodo di studio di tipo quantitativo.

tabella 1
tabella 2

Per approfondire

Per saperne di più e leggere la ricerca completa è possibile scaricare il file in formato PDF.