Le nostre norme di comportamento

Il Codice Etico

Il Codice di Condotta definisce l'insieme dei valori che il gruppo riconosce, accetta e condivide, a tutti i livelli, nello svolgimento dell'attività d'impresa, tramite linee guida a cui sono improntati i comportamenti nelle relazioni interne e nei rapporti con l’esterno. In particolare:

PERSONE: il gruppo considera un valore prioritario la diversità di esperienze e di opinioni senza discriminazioni riguardo a genere, età, razza, origini nazionali, religione, inabilità od orientamento sessuale. L’ambiente di lavoro deve essere idoneo a svolgere l’attività, non solo per i luoghi e gli spazi, ma per il rapporto fra le persone, scevro da favoritismi.

AZIENDA: l’azienda è un bene e un patrimonio comune, per questo un corretto comportamento dei dipendenti richiede di non svolgere attività personali in concorrenza, direttamente o indirettamente, con le attività dell’azienda, mantenendo il riserbo sulle informazioni relative all’azienda e alle sue attività e avendo cura dei beni aziendali. Un corretto comportamento richiede di non scegliere i fornitori sulla base del proprio interesse e tornaconto personale.

FORNITORI, COLLABORATORI ED ALTRI PARTNER: la relazione si basa su un criterio di reciproca integrità e affidabilità, non vengono quindi accettati regali e favori. L’azienda si impegna ad operare nel rispetto di brevetti, marchi commerciali, copyright, informazioni riservate o segreti commerciali.

CLIENTI: l’azienda ambisce ad offrire prodotti e servizi che siano sempre di qualità superiore evitando comunicazioni non veritiere. Eventuali domande, richieste o lamentele provenienti dai propri clienti riceveranno una risposta tempestiva.

GOVERNO E LEGISLAZIONE: l’azienda si impegna ad operare nel rispetto delle leggi e delle normative vigenti, competendo in maniera leale ed onesta in osservanza delle leggi antitrust e sulla concorrenza.

RESPONSABILITÀ NEI CONFRONTI DELLA SOCIETÀ CIVILE: in quanto editore del settore educativo, l’obiettivo perseguito è la formazione delle nuove generazioni e delle persone nell’arco della vita, offrendo idonei libri, strumenti di lavoro, servizi; la protezione dell’indipendenza degli autori e dell’editore è il requisito per raggiungere quell’obiettivo, che promuoviamo e condividiamo in ogni parte del mondo.

Il gruppo è contraria a forme di lavoro nero e sostiene con forza i diritti umani, facendosi anche carico di iniziative benefiche a favore di organizzazioni non profit. La salvaguardia dell’ambiente è un principio prioritario a cui si riferiscono le scelte aziendali.

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Pearson Italia S.p.A.

Pearson Italia, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 19 settembre 2011, ha adottato il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 e a tal fine ha nominato un Organismo di Vigilanza e Controllo.

I destinatari del Modello sono i dipendenti, i collaboratori, i fornitori, la rete commerciale di Pearson Italia, che sono tenuti a prendere visione e a conoscerlo; il Modello infatti è un vero e proprio strumento di lavoro che comprende norme e indicazioni, da rispettare senza eccezioni o deroghe. Anche i clienti di Pearson Italia è opportuno che ne prendano visione, per conoscere con quali criteri opera la nostra casa editrice.

Il Modello comprende anche il Codice Etico di Pearson Italia, che indica i valori condivisi nella gestione delle sue attività.

L’Organismo di Vigilanza e Controllo è chiamato a vigilare sul rispetto del Modello da parte di tutti i destinatari, nonché sull’efficacia delle sue norme e sulla loro effettiva applicazione all’interno della casa editrice.

Pearson richiede quindi ai destinatari di collaborare con l’Organismo di Vigilanza, fornendo ogni contributo ed informazione che da questo vengano richiesti.

Qualora si fosse a conoscenza di qualsiasi violazione reale o presunta dei principi del Modello, sarà necessario segnalarla all’Organismo di Vigilanza. A tutti coloro che invieranno comunicazioni o segnalazioni, Pearson garantisce espressamente l’esclusione di qualsiasi forma di ritorsione, discriminazione o penalizzazione e in ogni caso assicura la riservatezza sull’identità del segnalante.

Per qualsiasi domanda, chiarimenti, segnalazioni, i riferimenti dell’Organismo di Vigilanza sono i seguenti:

Email: odv231@pearson.it
Indirizzo: PEARSON ITALIA S.p.A. - ORGANISMO DI VIGILANZA
Via Archimede 51 - 20129 MILANO